Casa del Popolo , Bucarest

RICERCA HOTEL


Arrivo
Partenza

Info:

alcune informazioni utili per visitare Bucarest

Leggi »

News

Assistenza clienti

Assistenza Clienti


 

Casa del Popolo, Bucarest

 

La Casa del Popolo (oggi Palazzo del Parlamento) si trova nel centro di Bucarest, sulla collina “Dealul Spirii” ed è situato sulla strada Izvor, confinando a nord con il Bulevard Stati Uniti, il Bulevard Libertăţii a est e a sud il Corso 13 Septembrie.

La costruzione è iniziata nel 1983, dal desiderio del presidente comunista, Nicolae Ceauşescu, e la cerimonia di apertura lavori è stata ritardata fino al 25 giugno 1984.

L’edificio è il secondo al mondo, dopo il Pentagono per grandezza. E’ stata iscritta nei Guinness World Records, nella sezione “Edifici Amministrativi”, con una superficie di 330.000 metri quadri. Con il suo volume di 2.250.000 metri cubi occupa il terzo posto nel mondo, dopo l’edificio per assemblaggio dei missili di Cape Canaveral in Florida e dopo la piramide di Quetzalcoatl  in Messico e oltrepassa del  2%  il volume della piramide di Cheope in Egitto.

Il Palazzo ha circa 1000 stanze, di cui 440 uffici, più di 30 sale e saloni, 4 ristoranti di lusso, 3 biblioteche ben dotate,  due parcheggi sotterranei , una sala per concerti e anche uno stadio, che al momento è trasformato in deposito, e le restanti stanze sono ad uso della manutenzione e pulizia dell’edificio.
Lo stabile ha 12 livelli in superficie e altri 8 sotterranei.

Il Palazzo può essere visitato e offre programmi di visita in più lingue.

Tariffe e orari:
Tariffa entrata: 15 Ron
I pensionati, alunni e studenti hanno accesso gratuito mostrando la propria tessera.
Le visite sono giornaliere dalle 10:00 alle 16:00, individuali o di gruppo.

 

Cosa vedere a Bucarest

 

» Il Parco Herastau

» Museo del Villaggio

» Arco di Trionfo

» Museo nazionale di storia naturale “Grigore Antipa”

» Ateneo Romeno (Atenelum Roman)

» Hanul Cu Tei (Locanda con i tigli)

» Hanul lui Manuc (Locanda di Manuc)         

» Casa del Popolo   

» Il Parco  Carol

» Il Museo Tecnico